fbpx

Infanzia

Infanzia

Back to school, tutti a scuola di probiotici!

Con l’inizio di settembre, anche quest’anno per i più piccoli è arrivato il tempo di lasciarsi alle spalle le vacanze estive e tornare di buona lena tra i banchi di scuola. Il “back to school” è un momento emozionante per ogni bambino, in cui si incontrano i compagni di classe, gli amici, i maestri… e si ricomincia a studiare!

Provenendo da un periodo in cui la tematica della salute è stata più che mai al centro dell’attenzione pubblica, con il suo blog Reuflor coglie l’occasione del rientro a scuola per portare adulti e bambini a lezione… di probiotici! Quanto conoscete le loro caratteristiche, i loro benefici, le loro cifre? Per approfondire la conoscenza di questi preziosi alleati della salute abbiamo dedicato alcune “lezioni” ai nostri lettori. Siete pronti? La campanella sta suonando, si comincia!

 

A LEZIONE DI SCIENZE: COS’È UN PROBIOTICO?

Il rapporto tra umani e probiotici è molto stretto… più di quanto si possa credere! I probiotici, infatti, sono batteri che abitano normalmente all’interno del nostro organismo, dove grazie alla loro capacità di resistere ai succhi e agli enzimi gastrici vivono e si riproducono aderendo alla parete interna, chiamata mucosa intestinale.

La flora intestinale, composta appunto dai batteri, svolge molte funzioni benefiche per noi umani: stimola il metabolismo, protegge dall’attacco dei microrganismi patogeni (tra cui i cosiddetti “batteri cattivi”) e partecipa alla regolazione del sistema immunitario.

 

A LEZIONE DI ITALIANO: COSA SIGNIFICA “PROBIOTICO”?

Composto dall’unione della proposizone latina pro (a favore di) e del sostantivo greco bios (vita),  il termine “probiotico” indica un microrganismo o un supplemento dietetico a base di microrganismi vivi che, come suggerisce il nome, è in grado di portare benefici all’ospite migliorando l’equilibrio della flora batterica intestinale. Tra i ceppi di batteri probiotici più vasti troviamo i lactobacilli, così chiamati per la loro forma a bastoncino (bacillo) e la loro capacità di fermentare gli zuccheri producendo acido lattico. Prima di assumere probiotici è importante, oltre a conoscerne il ceppo, non confonderli con i cugini di secondo grado, i prebiotici, sostanze non digeribili presenti negli alimenti che stimolano la crescita e l’attività della microflora intestinale.

 

A LEZIONE DI MATEMATICA: I PROBIOTICI IN NUMERI

Stime recenti indicano che il microbiota intestinale è costituito da 100.000 miliardi di batteri differenziati in 400-4.000 specie diverse. Una quantità imponente, ancor più se consideriamo che questi batteri sembrano rappresentare il 70% di tutti i microrganismi presenti nel nostro corpo. Tanto numerosi quanto piccoli: parliamo infatti di microrganismi di dimensioni che possono andare dai 0,3 agli 1,5 micrometri. Ma quanto è piccolo un micrometro? Per farvi un’idea tirate fuori il righello dall’astuccio e prendete un millimetro: dividetelo in mille parti e avrete un micrometro!

La lezione non finisce qui! Seguiteci sulle nostre pagine Facebook e Instagram per continuare a imparare con Reuflor!